DIMESSO DALL’OSPEDALE SAN MATTEO DI PAVIA IL PAZIENTE 1 COVID-19

Il Policlinico San Matteo di Pavia, rende noto che il 37enne  individuato come paziente 1,  grazie all’esito negativo dei tamponi a cui è stato sottoposto in questi giorni, è stato dimesso in buone condizioni e può tornare dalla sua famiglia e alla sua vita di tutti i giorni.

Il giovane era pervenuto dal reparto di Rianimazione di Codogno durante la notte tra il 21 e il 22 febbraio 2020, e come dichiarato da Francesco Mojoli, responsabile della Terapia Intensiva, era giunto a Pavia in condizioni gravissime.

Il paziente ha passato ben 18 giorni ricoverato presso la terapia intensiva: “lo abbiamo stabilizzato ed è rimasto per diverso tempo in condizioni critiche. Fortunatamente, come ci si aspettava da una persona giovane, che non aveva comorbidità e anche in forma, a un certo punto ha iniziato a migliorare” venendo staccato il 9 marzo 2020 dal ventilatore e trasferito in terapia sub intensiva dove ha ricominciato, poco alla volta, a respirare in modo autonomo.

Raffaele Bruno, direttore delle Malattie Infettive lo ha seguito nella seconda parte del ricovero, conferma la totale guarigione del paziente.

L’intervista a Mattia, il paziente 1 del coronavirus

Ecco il messaggio audio di Mattia, il paziente 1

 

 

Please follow and like us: