Santa Clara, cantiere abbandonato da anni. Il Comune revoca l’appalto per un nuovo progetto esecutivo

 

Dovrebbe trasformarsi in polo culturale e ospitare gli oltre 125 mila libri della biblioteca Bonetta, ma il progetto di recupero di Santa Clara, di cui si parla dal 1996 e datato ufficialmente 2015, subisce purtroppo un’altra battuta d’arresto.

Dopo il finanziamento da 7 milioni di euro ottenuto dall’Amministrazione Cattaneo e l’esecuzione di una prima parte di lavori, la ristrutturazione si è interrotta nel 2018 – epoca dell’Amministrazione Depaoli – e il cantiere si trova oggi in condizioni di abbandono. Tanto che nei giorni scorsi il Comune ha proceduto alla revoca dell’appalto, in previsione di un nuovo progetto esecutivo, che a detta del Vice Sindaco e Assessore ai Lavori Pubblici, Antonio Bobbio Pallavicini dovrà essere pronto entro luglio.

L’annuncio è stato dato nel corso di una conferenza stampa dal Sindaco Fracassi e dal ViceSindaco: “Abbiamo ritrovato Santa Clara come l’avevamo lasciata nel 2014, anzi con altri problemi”. Ma l’impegno, rimarcato da Sindaco e Vicesindaco, è quello di non abbandonare il progetto di recupero dell’ex monastero.