Sabato 12 settembre la Regata di Barcè sul Ticino

Il comune di Pavia rende omaggio ai concittadini sconfitti dal coronavirus con una manifestazione speciale: una regata di barcè lungo acque del fiume Ticino. L’amministrazione ha scelto le tradizionali imbarcazioni pavesi, simbolo del territorio, per ricordare le vittime del Covid.

L’iniziativa si terrà sabato 12 settembre alle 21.00: le barcè partiranno dall’imbarcadero del Club Vogatori per arrivare al Ponte Coperto. Proprio sotto l’arcata centrale verrà deposta una corona di fiori in memoria di chi ha perso la vita a causa del virus.

Chi vorrà, potrà seguire la regata lungo le sponde del fiume: sul Ponte Coperto si potrà infatti transitare ma non sostare, così come prevede l’ordinanza comunale. Saranno una ventina le barche in gara, in rappresentanza di quattro associazioni: Vogatori Pavesi, Battellieri Colombo, Canottieri Ticino e Mei Stò in Burgh.

“Considerata la tragedia che abbiamo vissuto, abbiamo preferito annullare la tradizionale Festa del Ticino. Abbiamo comunque voluto mantenere vivo il legame con il nostro fiume con questa importante e sentita iniziativa”. Queste le parole del sindaco di Pavia, Mario Fabrizio Fracassi.